201611.22
0
0

Trading per principianti e primi passi: la scelta dell’intermediario

Ci sono diversi modi per valutare quale broker forex scegliere per fare il tuo primo ingresso nel mercato valutario. Puoi basarti sulle opinioni degli utenti, sui test realizzati dai professionisti e descritti sul web, oppure valutandone tu stesso caratteristiche e servizi. La prima cosa che devi stabilire è cosa vuoi, più di tutto, dal tuo intermediario. Se vuoi un consiglio, la risposta possibile è solo una: affidabilità. Scegliere broker sicuri significa potersi concentrare sulle negoziazioni senza la paura di essere truffati. E’ un po’ come costruire le fondamenta di un castello: se tengono, a qualsiasi altezza arriverai, nulla crollerà.

Come individuare i broker più affidabili?

Ho parlato di affidabilità ho menzionato le truffe: la strada che li separa si chiama legalità. Devi sapere che, negli ultimi anni, l’Unione Europea ha rivolto grande attenzione agli scambi valutari online, soprattutto per la grande crescita del settore. Ad un certo punto si è creata l’esigenza di uniformare i mercati e di tutelare gli investitori: ne sono nate diverse norme che specifiche autorità di vigilanza si impegnano a far rispettare.

Un broker che operi secondo determinate norme può chiedere agli enti di vigilanza di certificare il proprio operato con una licenza. Il possesso da parte di un intermediario di tale licenza è la tua garanzia.

La normativa europea si concentra molto sugli obblighi della trasparenza informativa. Ciò vuol dire che se vuoi individuare un broker autorizzato, ti basterà recarti sul sito della società stessa e, nell’apposita sezione della home page, andare a cercare tutte le informazioni che ti interessano.

In alternativa, puoi consultare l’Albo delle istituzioni di vigilanza borsistica, e scegliere una tra le società iscritte.

Forex e vigilanza: chi sono CySEC e CONSOB

Leggendo le righe precedenti, ti sarà sorto un importante dubbio: quali sono gli enti di vigilanza da prendere a riferimento? Ti rispondo subito con due nomi: CySEC e CONSOB. Si tratta delle autorità più conosciute nell’ambito finanziario italiano ed europeo.

CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission) è l’autorità di vigilanza di Cipro. Molte società di negoziazione scelgono di spostare a Cipro la propria sede legale, per una questione di convenienza legata al sistema di tassazione alle imprese. CySEC vigila in piena conformità con le leggi europee in materia borsistica, e concede licenze solo dopo accurati controlli.

CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) è un’autorità di vigilanza indipendente italiana. Non è escluso che un broker con licenza CySEC possa ottenere anche l’autorizzazione CONSOB, operando in Italia. Si tratterebbe di una doppia garanzia ed è per questo che posso dirti che i broker regolamentati da queste due istituzioni possono essere definiti i migliori per gli investitori italiani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *